Andare in montagna con i ramponcini da escursionismo

Negli ultimi anni è diffusa la moda di utilizzare i ramponcini da escursionismo. Sono dei pratici attrezzi che si indossano facilmente grazie ad una fascia elastica di gomma su qualsiasi scarpa o scarpone. Si calzano e si tolgono in pochi secondi, pesano poco e trovano facilmente posto nello zaino.

Permettono di procedere con sicurezza sui sentieri innevati o addirittura sui tratti ghiacciati.

Un chiarimento da prendere nota: NON SOSTITUISCONO I CLASSICI RAMPONI DA ALPINISMO, che restano l’unico mezzo per affrontare pendii ripidi con neve dura o ghiaccio. I ramponcini si usano invece sui sentieri o strade forestali con pendenze minime e NON sono adatti per affrontare pendii ripidi o zone pericolose. Offrono una notevole sicurezza durante la progressione su terreni innevati o ghiacciati, dove un banale scivolone potrebbe avere conseguenze molto spiacevoli o anche pericolose.  Riprendono il concetto degli “scarponi con le brocche” dei nostri “nonni“ boscaioli o montanari (scarponi con i chiodi) che in inverno dovevano affrontare sentieri ghiacciati nei boschi o sui sentieri d’alpeggi per spostarsi.

LEGGI ANCHE
Incantati dalla magia della neve
Montagne d’inverno: sulla neve in sicurezza
Ciaspolata al Rifugio Cristina
Ciaspolata: Il respiro degli alberi

In commercio esistono moltissimi modelli di ramponcini moderni: alcuni hanno dei chiodini altri con delle catenelle, altre ancora con delle punte più o meno grandi che variano a seconda delle prestazioni desiderate.

Il costo dei ramponcini da escursionismo possono variare dai 20 ai 50 euro: soldi ben spesi se si pensa che possono durare tranquillamente qualche anno ed aiutano ad evitare pericolose cadute durante i trekking invernali.

Vi mostriamo alcuni video istruttivi:

Una lista di articoli:










CONSIGLI DI MONTAGNAABBIGLIAMENTO DI MONTAGNAATTREZZATURA DI MONTAGNA