Bivacco Bocchetta di Campo

Situato a 1994 m. alla Bocchetta di Campo. Il rifugio fu costruito nel 1897 dal CAI Verbano come ricovero lungo l’itinerario del “Sentiero Bove”, il periplo delle creste di Pogallo.

Gruppo Montuoso: Alpi Lepontine – Ossola S. (Italia)
Valle: Val Grande


DIFFICOLTÀ

[mks_highlight color=”#ffff66"]EE – Itinerario Escursionistico per Esperti[/[/mks_highlight]span>
Trattasi di sentiero o traccia su terreno sconnesso e/o scivoloso che può presentare anche tratti esposti; Percorsi con attraversamento di pietraia d’alta quota; Itinerari con tratti privi di segnalazioni e di punti di riferimento. Alcuni itinerari possono essere attrezzati con corde fisse o semplici tratte di ferrata.

ALTRE INFORMAZIONI

Località di partenza: Malesco, loc. Fondo li Gabbi in Val Loana
Quota di partenza:  1256 m | Dislivello: 738 m | Tempo di percorrenza: 4 ore e 30 minuti
Periodo di Apertura: Permanente
Posti letto: 12 posti
Gestione:  Parco Nazionale della Valgrande
Tel. +39 0324 87540

COME SI RAGGIUNGE

Dal piazzale della carrozzabile a Fondo Li Gabbi (1238m) si raggiunge la località Fornaci percorrendo la gippabile sul lato destro orografico della val Loana, oppure il sentiero sul lato opposto, che sfiora l’Alpe Cascine. Dalle Fornaci si inizia a salire lungo un bel sentiero a tratti lastricato fino a raggiungere l’Alpe Cortenuovo (1792m) e in breve l’Alpe Scaredi (1841m) dove una baita è stata adibita a bivacco, sempre aperto.
Proseguire sul sentiero segnato in direzione N, a un bivio a quota 1980 ca. prendere a destra per la Bocchetta di Scaredi. Dopo un breve tratto attrezzato con catene lasciare a sinistra la deviazione per la Laurasca e continuare a mezzacosta fino alla Bocchetta di Scaredi (2095m). Il sentiero prosegue dapprima per cresta, poi aggira a destra la cima Binà (2181m – breve tratto attrezzato) quindi con susseguirsi di saliscendi ed altri due tratti attrezzati porta alla Bocchetta di Campo (1996m) dove sorge il bivacco (sempre aperto).
Fonte: camptocamp.org


TRAVERSATE
Sentiero Bove (3 gg – EE)
1 giorno: da Cicogna al rifugio di Pian Cavallone (ore 2,30-3)
2 giorno: dal Pian Cavallone alla Marona e Zeda, quindi la cavalacata di cresta fino a Scaredi (ore 12)
3 giorno: da Scaredi alla Bocchetta di Campo, quindi la discesa delle Strette del Casè (itinerario impegnativo, non attrezzato, pericolosissimo in caso di pioggia), pratoni di Ghina e Pogallo, Cicogna (ore 8-9)

ASCENSIONI
Cima della Laurasca

[m[mks_separator style=”solid” height=”1"]r>


[mks[mks_separator style=”solid” height=”1"]Vedi tutti i bivacchi della Val Grande »



0 Condivisioni