Bivacco Emiliano Lanti


Sorge a 2125 m. nell’alta Val Quarazza, vicino la mulattiera per il Colle del Turlo.

Gruppo Montuoso: Monte Rosa (Italia)
Valle: Valle Anzasca


DIFFICOLTÀ

[mks_highlight color=”#ffff66″]E – Itinerario Escursionistico [/mks_highlight]

Itinerario che si svolge su terreni di ogni genere, oppure su evidenti tracce su terreno vario (pascoli, pietraie, detriti), di solito con segnalazioni. Possono esservi brevi tratti pianeggianti o lievemente inclinati di neve residua dove, in caso di caduta, la scivolata si arresta in breve spazio e senza pericoli. Si sviluppa a volte su terreni aperti, senza sentieri ma non problematici, sempre con segnalazioni adeguate. Può avere singoli passaggi, o tratti brevi su roccia, non esposti, non faticosi ne impegnativi, grazie alla presenza di attrezzature (cavi, scalette, pioli) che però non richiedono l’uso di equipaggiamento specifico (imbragatura, ecc). Richiede un certo senso d’orientamento, una certa conoscenza ed e esperienza di ambiente alpino, allenamento alla camminata, calzature ed equipaggiamento adeguati.

ALTRE INFORMAZIONI

Località di partenza: Località Borca
Quota di partenza:  1195 m  |  Dislivello: 930 m  |  Tempo di percorrenza: 3 ore
Periodo di Apertura: Sempre e su richiesta
Posti letto: 9 posti
Gestione:  CAI Sezione di Macugnaga
Tel. +39 0324 65485

COME SI RAGGIUNGE

Da Macugnaga, frazione Isella (anche dalle frazioni Pecetto e Staffa percorrendo la strada sterrata pedonale sul lato opposto del torrente Anza e seguendo segnaletica gialla), lasciamo il parcheggio che troviamo alla fine del ponte, ci incamminiamo seguendo la larga strada sterrata pedonale che costeggia a sinistra il torrente Anza. Poche centinaia di metri e al bivio prendiamo a sinistra. Seguiamo questa larga e comoda strada sterrata che attraversa un fitto bosco, poi prosegue tra i prati e con una lieve curva a destra arriviamo al Lago delle Fate (2 bar-ristoranti). Questa è la Val Quarazza, lunghissima valle che porta fino al Passo del Turlo. Costeggiamo e lasciamo il Lago delle Fate seguendo la comoda mulattiera. Camminiamo ora nel bosco, passiamo da Crocette (resti di costruzioni della vecchia Miniera) e continuiamo fino al ponte. Seguendo la direzione indicata dalla segnaletica gialla, lo attraversiamo e proseguiamo sulla riva opposta. Seguendo il sentiero, evidente e ben segnato, arriviamo all’Alpe Piana (1.613). Proseguiamo salendo leggermente a sinistra, il pendio è ripido e con numerosi tornanti e svolte arriviamo all’Alpe Schena (2.037), una zona abbastanza pianeggiante. Qui il terreno è erboso e pietroso, il sentiero diventa una mulattiera e taglia in piano a destra fino al Bivacco Lanti.
Fonte: monterosa4000.it

TRAVERSATE
Rifugio Zamboni-Zappa | Passo del Turlo | Colle del Piccolo Altare

ALPINISMO
Corno di Faller | Monte Piglimò

[mks_separator style=”solid” height=”1″]


[mks_separator style=”solid” height=”1″]

Vedi tutti i bivacchi della Valle Anzasca »

2 Condivisioni