Bivacco Ronconi


Il bivacco sorge a 3169 m. sotto il Passo di Bondo sul versante italiano. È punto d’appoggio nella traversata fra il rifugio Sciora e il Gianetti.

Gruppo Montuoso: Masino-Bregaglia (Italia)
Valle: Val Masino

DIFFICOLTÀ

[mks_highlight color=”#ffff66″]A – Salita Alpinistica normale [/mks_highlight]

Salita alpinistica normale, non richiede attrezzatura e non affronta passaggi di arrampicata, presenta zone ripide ed impervie, qualche passaggio un pò esposto, roccette non oltre il I/I+ grado.

ALTRE INFORMAZIONI

Località di partenza: Rifugio Gianetti
Quota di partenza:  2534 m  |  Dislivello: 650 m  |  Tempo di percorrenza: 3 ore
Periodo di Apertura: Sempre aperto
Posti letto: 4 posti
Gestione:  G.E.M. di Morbegno
Tel. n.d.

COME SI RAGGIUNGE

La salita al bivacco Titta Ronconi richiede circa 3 ore partendo dal rifugio Gianetti, in Val Porcellizzo, ben 6-7 ore invece dai parcheggi auto presso i Bagni del Masino. Dalla Gianetti proseguiamo per il Sentiero Roma in direzione Nord-Est nel tratto per lo più pianeggiante che ci conduce verso il Passo del Camerozzo (m.2765) e di lì alla Valle del Ferro. Noi però dovremo cambiare sentiero ben prima, dopo circa 30 minuti di cammino, quando incontriamo ed oltrepassiamo la base della cresta sud dei Pizzi Gemelli (m.3259 direzione Nord). Saliamo per questo sentiero lungo vaghe tracce alpinistiche per pascoli e massi fino a raggiungere il limitare inferiore del ghiacciaio di Bondo racchiuso tra le imperiose vette dei Pizzi del Ferro (Occidentale m.3267) a Nord-Est e la Cima del Passo di Bondo (m.3221) a Nord-Ovest. Procediamo lungo il nevaio tenendoci sulla sinistra e dopo aver vinto la crepaccia terminale del ghiacciaio siamo alle rocce dell’ormai imminente passo. Il rifugio è pochi metri sotto il passo, nel versante italiano, lo si raggiunge percorrendo la breve cengia.
Fonte: waltellina.com | Autore: R. Moiola

Vedi tutti i bivacchi della Valmasino »



5 Condivisioni