La scalinata dei Larici monumentali

La Val di Saènt e i Larici plurisecolari
In Val di Rabbi, lungo lo scosceso versante che delimita il Prà di Saènt, è stato realizzato un percorso didattico-naturalistico che porta alla scoperta di una ventina di giganteschi larici secolari, eccezionalmente concentrati a circa 1900 metri di altitudine. Sono cresciuti fra i sassi di un macereto in una delle zone più suggestive del Parco, conosciuta come uno dei regni della marmotta. Ai 23 meravigliosi giganti verdi è stato riservato il ruolo da protagonisti che di solito tocca agli animali. Con le loro particolarissime forme suggeriscono al visitatore come sono cresciuti su un terreno impervio ed esposto all’azione degli agenti atmosferici. Lungo i 700 scalini, ottenuti con la semplice sistemazione delle pietre, si scorgono fra gli altri “Due Vite”, il “Lares del Giulio”, il “Larice delle aquile”, la “Tana”.

Gruppo Montuoso:  Prà di Saènt (Italia)
Valle: Val di Rabbi

DIFFICOLTÀ

E

Itinerario Escursionistico

Itinerario che si svolge su terreni di ogni genere, oppure su evidenti tracce su terreno vario (pascoli, pietraie, detriti), di solito con segnalazioni. Possono esservi brevi tratti pianeggianti o lievemente inclinati di neve residua dove, in caso di caduta, la scivolata si arresta in breve spazio e senza pericoli. Si sviluppa a volte su terreni aperti, senza sentieri ma non problematici, sempre con segnalazioni adeguate. Può avere singoli passaggi, o tratti brevi su roccia, non esposti, non faticosi ne impegnativi, grazie alla presenza di attrezzature (cavi, scalette, pioli) che però non richiedono l’uso di equipaggiamento specifico (imbragatura, ecc). Richiede un certo senso d’orientamento, una certa conoscenza ed e esperienza di ambiente alpino, allenamento alla camminata, calzature ed equipaggiamento adeguati.

ALTRE INFORMAZIONI

Località di partenza: parcheggio in località Còler
Località di arrivo: Malga Vecia
Dislivello: 610 m.
Tempo: 1 ora e 30 minuti per la salita – 1 ora per la discesa
Ritorna al punto di partenza: SI
Periodo consigliato: Da giugno a ottobre.
Particolarità:  naturalistiche – paesaggistiche
Punto appoggio: Malga Vecia | Malga Stablasolo | Malga Stablét
Per informazioni chiedere a:
Centro Visitatori di Rabbi
Tel. 0463 985190

ITINERARIO


Si parte dal parcheggio in località Còler raggiungibile da Piazzola-Somrabbi. In estate è attivo il servizio bus-navetta che porta a Malga Stablasolo (1539 m). Da qui si imbocca il sentiero CAI-SAT 106 che poi si lascia per deviare sul Sentiero delle Cascate di Saènt. Proseguendo si prende di nuovo il sentiero numero 106. Dopo aver raggiunto il Dòs de la Crós (1799 m), si scende per attraversare Prà di Saènt e arrivare alla Malga omonima (1784 m). Al limite della radura si giunge ai piedi della Scalinata dei Larici Monumentali (indicata con segnavia A01) che si conclude a Malga Vecia (1900 m). Rientro lungo lo stesso sentiero (n. 106) con possibile deviazione per Malga Stablét (1589 m) e Malga Stablasolo.
Fonte: parcostelviotrentino.it

VAL DI RABBILARICI MONUMENTALITREKKING PIEMONTE

34 Condivisioni