L’orientamento: come orientarsi in montagna

L’orientamento costituisce l’insieme delle tecniche che permettono ad una persona di orientarsi in un territorio sconosciuto e di trovare la direzione da intraprendere.
In genere l’orientamento si fonda sull’individuazione del nord.
In una situazione di sopravvivenza, avere sempre presente la direzione in cui si sta andando, è essenziale per evitare di girare in tondo o di perdersi intraprendendo una direzione errata.
Se vi perdete in una zona sconosciuta a causa di un incidente con un mezzo, dovrete cercare di raggiungere un centro abitato per richiedere soccorso. Se non vedete centri abitati all’orizzonte, però sapete che a nord-ovest potreste trovare una cittadina allora dovrete servirvi di una bussola per trovare la direzione esatta o in assenza di quest’ultima usare di uno dei metodi descritti sotto.
Per avere una visuale a 360° dell’ambiente dovrete raggiungere un punto alto.

I TIPI DI NORD:

  • NORD GEOGRAFICO: si trova osservando il Sole e le stelle. Il nord geografico è la direzione verso il centro del Polo Nord (Artide).
  • NORD MAGNETICO: quello che si trova osservando l’ago della bussola. L’ago della bussola infatti punta verso il Nord Magnetico che dista di circa 3° dal nord geografico e che cambia ogni dieci anni.

Stesso discorso vale per il sud geografico e il sud magnetico.

I PUNTI CARDINALI:
Si chiama punto cardinale ciascuna delle quattro direzioni principali verso le quali è possibile muoversi trovandosi su di una superficie (anche di un geoide, come la Terra); tali quattro punti cardinali sono il nord o settentrione, il sud o meridione, l’est o oriente e l’ovest o occidente.

LA ROSA DEI VENTI:
Avendo come punto di riferimento l’Italia, da ciascuno degli otto principali punti cardinali proviene una corrente d’aria (vento) diversa:

  • NORD: proviene la tramontana (vento freddo e secco)
  • NORDEST: proviene il grecale (vento forte in inverno)
  • EST: proviene l’oriente o levante (vento caldo e umido)
  • SUDEST: proviene lo scirocco (vento caldo proveniente dal Sahara)
  • SUD: proviene il mezzogiorno o ostro (venti caldi)
  • SUDOVEST: proviene il libeccio (vento caldo, porta spesso pioggia)
  • OVEST: proviene l’occidente o ponente (vento fresco)
  • NORDOVEST: proviene il maestrale o maestro (vento gelido – aria polare)

COME ORIENTARSI IN UN TERRITORIO
E’ utile in una situazione di sopravvivenza aver sempre presente dove si trovano i punti cardinali e per farlo esistono vari metodi sotto: