Rifugio Grand Tournalin

Il Rifugio Grand Tournalin è stato costruito nel 1994 dalla famiglia Becquet. L’edificio si erge su tre piani in rame e pietra ed è situato a quota 2600 mt s.l.m. nella conca erbosa dell’Alpe di Tournalin superiore.

Gruppo Montuoso: Monte Rosa (Italia)
Valle:  Valle d’Ayas


DIFFICOLTÀ

[mks_highlight color=”#ffff66″]E – Itinerario Escursionistico[/mks_highlight]
Itinerario che si svolge su terreni di ogni genere, oppure su evidenti tracce su terreno vario (pascoli, pietraie, detriti), di solito con segnalazioni. Possono esservi brevi tratti pianeggianti o lievemente inclinati di neve residua dove, in caso di caduta, la scivolata si arresta in breve spazio e senza pericoli. Si sviluppa a volte su terreni aperti, senza sentieri ma non problematici, sempre con segnalazioni adeguate. Può avere singoli passaggi, o tratti brevi su roccia, non esposti, non faticosi ne impegnativi, grazie alla presenza di attrezzature (cavi, scalette, pioli) che però non richiedono l’uso di equipaggiamento specifico (imbragatura, ecc). Richiede un certo senso d’orientamento, una certa conoscenza ed e esperienza di ambiente alpino, allenamento alla camminata, calzature ed equipaggiamento adeguati.

ALTRE INFORMAZIONI

Località di partenza: Saint-Jacques
Quota di partenza:  1689 m  |  Dislivello: 845 m  |  Tempo di percorrenza: 2 ore e 30 minuti
Periodo di Apertura: Da fine Giugno a metà Settembre
Posti letto: 45 posti
Gestione:  Famiglia Guido Becquet
Tel. +39 0125 307003

COME SI RAGGIUNGE

Da Ayas – Raggiungiamo St. Jacques e parcheggiamo l’auto nella piazzetta della Chiesa oppure lungo la strada nel successivo centinaio di metri (dove possibile senza ostacolare la normale circolazione). Poco dopo la Chiesa, sulla nostra sinistra all’imbocco del ponte, vediamo una dettagliata segnaletica riguardante i vari itinerari: sentiero con segnavia n° 1 per il Rifugio Grang Tournalin.
Oltrepassato il ponte, seguiamo il sentiero che a destra inizia la salita. Superiamo un Bed & Breakfast ed alcune costruzioni e presto proseguiamo nel bosco. Ad un certo punto il sentiero si inserisce per pochi metri nella strada sterrata che raggiunge i vari alpeggi. In breve la lasciamo per seguire nuovamente il sentiero che si stacca a destra nel bosco. Proseguiamo e uscendo dalla vegetazione ci troviamo all’Alpe Croues (1.871 m), a destra una croce in legno, più avanti a sinistra un grosso sasso con una Cappelletta e a destra una vecchia baita. Sulla sua sinistra quindi, entriamo nuovamente nel bosco e, all’uscita, eccoci all’Alpe di Nana inferiore o Nannaz (2.034 m). Percorso un breve tratto di strada sterrata, riprendiamo il sentiero a destra, seguendo sempre il segnavia n° 1. In breve entriamo nel Vallone di Nana percorso dal piccolo torrente omonimo, sul lato opposto scorgiamo un alpeggio. Proseguendo raggiungiamo un ponticello che ci permette di attraversare e quindi di procedere con il torrente sulla sinistra. Vediamo una baita in lontananza, più in alto sulla destra, saliamo ancora e transitiamo nelle sue vicinanze oltrepassandola sul suo lato sinistro.
Il sentiero raggiunge ancora una volta la strada sterrata che è possibile percorrere per attenuare la pendenza della salita, a scapito però del piacere di camminare sul sentiero e comunque allungando il percorso. Se invece la scelta è per il sentiero, saliamo per i ripidi pendii guadagnando rapidamente quota e arriviamo in prossimità del rifugio che vediamo poco prima di raggiungerlo. Ancora pochi minuti di ripida salita e arriviamo allo spiazzo antistante il Rifugio Grand Tourmalin.

Note: Il rifugio Grand Tournalin si trova lungo il percorso dell’Alta via n°1 della Val d’Aosta

Fonte: monterosa4000.it

ESCURSIONI
Laghi Croce | Col di Nana | Becca di Nana | Lago Verde

ALPINISMO
Monte Croce | Monte Roisetta | Becca di Trecare | Piccolo Tournalin | Grand Tournalin

[mks_separator style=”solid” height=”1″]


[mks_separator style=”solid” height=”1″]

Vedi tutti i rifugi della Valle d’Ayas »



4 Condivisioni