Rifugio Oratorio di Cunéy

Sorge a 2652 m. adiacente al Santuario di Cuney. Il rifugio è stato costruito sui muri di una cappella eretta nel 1656, a lato di una fonte benedetta, che è stata per secoli meta di pellegrinaggi.
Prima stalla e in seguito rifugio per i pellegrini, apre si dai tempi più lontani le sue porte agli escursionisti che ne apprezzano la conca adibita a pascolo ai piedi della Becca del Merlo e la vicinanza ai laghi di Cuney, alla Becca Fontaney e al monte Morion.

Gruppo Montuoso: Alpi Pennine – Gran Combin – Cervino (Italia)
Valle:  Valtournenche


DIFFICOLTÀ

[mks_highlight color=”#ffff66"]E – Itinerario Escursionistico[/[/mks_highlight]r> Itinerario che si svolge su terreni di ogni genere, oppure su evidenti tracce su terreno vario (pascoli, pietraie, detriti), di solito con segnalazioni. Possono esservi brevi tratti pianeggianti o lievemente inclinati di neve residua dove, in caso di caduta, la scivolata si arresta in breve spazio e senza pericoli. Si sviluppa a volte su terreni aperti, senza sentieri ma non problematici, sempre con segnalazioni adeguate. Può avere singoli passaggi, o tratti brevi su roccia, non esposti, non faticosi ne impegnativi, grazie alla presenza di attrezzature (cavi, scalette, pioli) che però non richiedono l’uso di equipaggiamento specifico (imbragatura, ecc). Richiede un certo senso d’orientamento, una certa conoscenza ed e esperienza di ambiente alpino, allenamento alla camminata, calzature ed equipaggiamento adeguati.

ALTRE INFORMAZIONI

Località di partenza: Porliod
Quota di partenza:  1700 m | Dislivello: 950 m | Tempo di percorrenza: 2 ore e 30 minuti
Periodo di Apertura:  Da inizio Giugno a fine Settembre
Posti letto: 27 posti
Gestione:  Parrocchia di Saint Barthélemy
Tel. +39 0165 770049 – 0165 767901

COME SI RAGGIUNGE

Dal parcheggio si imbocca una breve mulattiera nei pressi delle paline segnaletiche per il rifugio. Si raggiunge una strada poderale nei pressi dei casolari di Larset. Alcuni metri dopo i casolari si svolta a sinistra su sentiero 11B .Risalito il pascolo si entra in una breve fascia di larici. Si attraversa altri pascoli, passando a fianco l’alpeggio di Plaisance. Si rientra nel lariceto e si prosegue sino ad incrociare la strada poderale che conduce a Fontaney: la si attraversa e si prosegue la salita raggiungendo i pascoli sotto il Mont Morion. Si prosegue lungo il verdeggiante declivio che conduce alla Tza Fontaney. Dall’alpeggio si svolta a destra risalendo il sentiero erboso che, con una serie di svolte, raggiunge il Col Salvé. Raggiunto il colle si discende per un breve tratto sino a raggiunfere il bivio per il Col Chaleby, si prosegue diritto in leggera discesa sino ad incontrare il bivio per il rifugio seguendo il sentiero attrezzato. Qui si può scegliere se percorrere il sentiero attrezzato, più diretto con tratti esposti ove sono poste delle catene corrimano, oppure se proseguire ancora per un breve tratto in discesa e poi iniziare la risalita, con una serie di svolte, verso il rifugio Cunéy. A pochi minuti dal rifugio si possono ammirare i laghetti “Pisonet” e “Ermite”.
Fonte: sulsentiero.it

ESCURSIONI
Col Chaleby | Lago de l’Eremite o Cuney basso | Lago Pisonet o Cuney alto | Mont Morion

TRAVERSATE
Col Chaleby – Oyace | Col Cuney – Bionaz | Bivacco Reboulaz | Finestra di Tzan | Rifugio Barmasse

ASCENSIONI
Becca del Merlo | Mont Pisonet | Becca di Fontaney | Punta di Montagnaya

[m[mks_separator style=”solid” height=”1"]r>


[mks[mks_separator style=”solid” height=”1"]Vedi tutti i rifugi della Valtournenche »

0 Condivisioni