Rifugio Ristoro San Giacomo

Il ristoro San Giacomo (1950 m.) si trova nella Valle di Fraele in località Petin, poco oltre la fine del lago artificiale da cui prende il nome.
A poca distanza da esso, ove vi è anche l’imbocco del sentiero che conduce all’alpe Trela, vi è un piccolo gruppo di abitazioni che costituiscono quello che è rimasto del nucleo rurale di San Giacomo un tempo presente.

Gruppo Montuoso: Alpi Retiche Occidentali (Italia)
Valle: Valli di Cancano


DIFFICOLTÀ

[mks_highlight color=”#ffff66″]T – Itinerario Turistico [/mks_highlight]

Itinerario su stradine, mulattiere o larghi sentieri, con percorsi non lunghi, ben evidenti che non pongono incertezze o problemi di orientamento. Si svolgono di solito sotto i 2000 metri. Richiedono una certa conoscenza dell’ambiente montano e una preparazione fisica alla camminata.

ALTRE INFORMAZIONI

Località di partenza: Strada del lago di S. Giacomo
Quota di partenza:  1950 m  |  Dislivello: 0 m  |  Tempo di percorrenza: Raggiungibile in auto
Periodo di Apertura: da Giugno a Settembre
Posti letto: 10 posti
Gestione:  Sig.ra Martinelli Rocca Lina
Tel. +39 0342 7985154

COME SI RAGGIUNGE

Il ristoro San Giacomo di Fraele è raggiungibile direttamente in automobile. Da Bormio si prosegue in direzione di Livigno lungo la strada statale. Dopo circa tre chilometri, in località Premadio – Fiordalpe, si imbocca la deviazione con l’indicazione per Cancano. Di qui comincia la strada che sale con una serie di tornanti sino alle Torri di Fraele. Si prosegue oltre costeggiando prima il piccolo lago delle Scale e quindi i due grandi invasi di Cancano e San Giacomo sulla cui riva si incontra il ristoro.
Fonte: bormio3.it

TRAVERSATE
A Trepalle per il Passo di Trela | Tramite la strada, a piedi o in Mountain Bike, si possono collegare tutti i rifugi che sorgono sulle sponde dei laghi di Cancano e S. Giacomo

Vedi tutti i rifugi della Val di Livigno »



0 Condivisioni