Verso CIMA XII, la vetta più alta dell’Altopiano di Asiago

Chiamata anche Cima Dodici Ferrozzo, dal cimbro Friorotz, è il più ambito dei sentieri dell’Altopiano di Asiago. Ma anche la Cima più alta dell’Altopiano, e di tutta la provincia di Vicenza!

Gruppo Montuoso:  Altopiano di Asiago (Italia)
Valle: Val Galmarara

DIFFICOLTÀ

EE

Itinerario Escursionistico per Esperti
Trattasi di sentiero o traccia su terreno sconnesso e/o scivoloso che può presentare anche tratti esposti; Percorsi con attraversamento di pietraia d’alta quota; Itinerari con tratti privi di segnalazioni e di punti di riferimento. Alcuni itinerari possono essere attrezzati con corde fisse o semplici tratte di ferrata.

ALTRE INFORMAZIONI
Località di partenza: Malga Galmarara (1614 m)
Località di arrivo: Malga Galmarara (1614 m)
Altitudine max: 2336 m
Dislivello: 722 m.
Tempo A/R: 6 ore e 10 minuti
Peculiarità storiche: Bivio Italia della Kaiser Karl Strasse, le prime linee della prima guerra mondiale
Peculiarità Botaniche: ampi pascoli e folta vegetazione dei pini mugo
Peculiarità panoramiche: Altopiano di Asiago, Dolomiti di Brenta e la Valsugana
Periodo consigliato: Da Giugno a Settembre.
Segnavia: CAI 830 – 835
Punto d’appoggio:  il piccolo bivacco Bivio Italia lungo il percorso in caso di imprevisti o temporali



ITINERARIO

Percorrere il sentiero verso il Cima XII e sempre un’emozione.
Già in avvicinamento la figura imponente e tozza del monte ha sempre il suo fascino.
Raggiungere poi la vetta, ti permetterà di godere di un paesaggio a 360°.
Spaziando con lo sguardo in ogni direzione.

Il sentiero più frequentato è il sentiero CAI 835.
Per raggiungere “Bivio Italia”,  punto di partenza del sentiero, dovrai prima percorre però un breve tratto di un altro percorso.
Il sentiero CAI 830.

La partenza a piedi è quindi presso Malga Galmarara, a quota 1614 m.
Il percorso in salita, percorre sia tratti su strada bianca che su sterrato.
L’ambiente e tipico d’alta quota, fra ampi pascoli e folta vegetazione di pino mugo.

Dopo circa h 1.15 raggiungerai “Bivio Italia”, a quota 1987m.
Si tratta di un importante crocevia della strada militare austriaca Kaiser Karl Strasse, che riforniva le prime linee, durante la Prima Guerra Mondiale.
La presenza di un bivacco lo rende un riferimento utile, in caso di imprevisti o cattivo tempo.

Da “Bivio Italia”, dopo un breve tratto lungo la Kaiser Karl Strasse, inizia sulla sinistra, a quota 1980 m, il sentiero più impegnativo verso Cima XII.

Durante il cammino avrai l’occasione di osservare la vastità del campo di battaglia durante il conflitto del ‘15-’18.
Ma di apprezzare anche il particolare territorio carsico, ricco di rocce consumate dal tempo.

Dopo h 3,00 di cammino raggiungerai la vetta.
Sei a quota 2336 m, posto privilegiato per ammirare ciò che ti circonda.

Se parti di buon mattino, l’aria limpida ti consentirà di guardare molto lontano.

La Valsugana che scorre a strapiombo sotto di te, le Dolomiti di Brenta in lontananza.
Ma anche molte delle principali cime dell’Altopiano dei Sette Comuni come

• Cima Portule (2308 m.)
• Monte Trentin (2325 m.)
• Cima XI (2228 m.)
• Monte Origara (2106 m.)
• Cima Caldiera (2124 m.)

Il percorso di rientro si chiude ad anello, sull’altro versante del monte.
Scendendo, fino a raggiungere nuovamente quota 1980 m, punto di incrocio con la strada militare.

Ripercorrerai quindi lo stesso percorso dell’andata.
Fino a raggiungere nuovamente quota 1.614 m.

A cura di: Edoardo Cortese – Blogger di Sentieri Montagna

COME RAGGIUNGERE IL PUNTO DI PARTENZA:
Da Asiago (VI), in direzione Camporovere, frazione del Comune di Roana.
Da centro di Camporovere proseguire verso il Passo Vezzena,per Km 4,30 lungo la strada che percorre la Val d’Assa.
Sulla destra inizia la strada sterrata che, salendo, ti porterà fino a Malga Galmarara.

LEGGI ANCHE:
La bellezza di camminare in autunno
Trekking in montagna: i nostri consigli sulle migliori app
GeoResq: un valido aiuto per la sicurezza delle tue escursioni

ALTOPIANO DI ASIAGO