Tutto quello che devi ricordare quando sei in montagna

In montagna di natura ce n’è davvero tanta ed è tutta bellissima da scoprire e conoscere, ricordandosi sempre che ci sono buone pratiche da rispettare quando si è immersi in un bosco od in un ambiente naturale diverso da esso.

E’ anche vero che la natura è per tutti ma dovrebbe esserci anche il rispetto per le tutte le piante e gli animali del territorio che stai esplorando.

C’è l’imbarazzo della scelta di ambienti meravigliosi più o meno selvaggi in montagna, ma per goderne appieno è importante tenere sempre a mente questo decalogo.



ECCO IL DECALOGO

    1. NON LASCIARE TRACCE DEI VOSTRI PASSAGGI

Non abbandonare nessun tipo di rifiuto in natura per nessun motivo.Se state facendo un’escursione in alta montagna e guardandovi intorno non trovate nessun cestino per i rifiuti, è buona regola riportare con voi in un sacchetto e riportarli a valle.

    1. ROCCE, FIORI, PIANTE E INSETTI…MEGLIO LASCIARLI IN PACE DOVE SONO

Sarebbe meglio non raccogliere nessun tipo di fiori, piante, rami, rocce, insetti lasciandoli nel loro ambiente naturale.
E’ bene tenere in mente che alcune specie di fiori e piante sono protette ed è vietata la loro raccolta. Per informazioni sarebbe meglio rivolgersi agli uffici forestali della zona del vostro soggiorno.
Gli unici souvenir da portare a casa dopo una bella camminata sono il ricordo dei meravigliosi panorami e le foto che avete scattato durante l’escursione.

LEGGI ANCHE:
Tutti i benefici del trekking
Norme di comportamento in montagna: rispetta gli animali!
Animali fuori pista…chi rispetta protegge!!

    1. RISPETTATE IL SILENZIO!

Intendiamo se vi trovate in zone protette, parchi o riserve naturali è buona educazione non fare rumori che possano spaventare gli animali. Quindi vi ricordiamo di tenere un tono di voce basso evitando urla o schiamazzi e non un vero e proprio silenzio. E’ bene ricordare di non importare nei vostri dispositivi tecnologici musica ad alto volume o suonerie.
Magari, con un pò di fortuna, magari potrete avvistare un capriolo od una marmotta!

    1. FRUTTI SELVATICI…MEGLIO RACCOGLIERLI SOLO SE LI CONOSCETE

Vi capita di fermarsi, durante la passeggiata, a mangiare qualche fragola di bosco o dei lamponi e dei mirtilli selvatici? Se siete insieme coi bambini, il divertimento è doppio e finirete tutti con la lingua rossa o blu!
E’ importante ricordare che nei boschi e nei prati di montagna sono tante le varietà di piante che producono frutti simili a loro perciò non mangiate frutti e bacche che non siete sicuri di conoscere perché potrebbero essere velenosi.
Inoltre se raccogliete un pò di frutti di bosco da portare a casa ricordate di non usare rastrelli od altri attrezzi simili che potrebbero rovinare le piante del sottobosco.

LEGGI ANCHE:
Come trovare i funghi porcini
La storia di un albero
Fare trekking in primavera: consigli pratici
Aiutateci a tenere pulite le nostre montagne!

    1. ANDARE A FUNGHI…IMPARATE ALCUNE PRATICHE DA RISPETTARE

Quando inizia la stagione micologica…tutti in bosco a divertirsi nella ricerca dei funghi!
Se siete esperti fungaioli sappiamo che avete i vostri luoghi segreti e conoscete tutte le buone pratiche da rispettare.
Se invece siete alle prime armi vi consigliamo di farsi consigliare da qualcuno più esperto che sappia insegnarvi quali tipi di funghi commestibili raccogliere ed altri no. E’ bene tenere in mente se non sei sicuro di conoscere un fungo non raccogliere perché potrebbe essere velenoso.
Inoltre è bene di farsi accompagnare da un vostro parente od amico esperto muniti di un contenitore forato (ad esempio un cestino di vimini od uno zainetto da funghi) dove raccogliere il bottino ed imparare i segreti del fungaiolo.

    1. NON CERCATE DI AVVICINARE GLI ANIMALI UTILIZZANDO IL CIBO

In certe zone alcuni animali come le volpi, gli scoiattoli e le marmotte, sembrano abituati alla presenza dell’uomo e quindi è più facile che si avvicinino. Come regola generale va ricordato che gli animali selvatici sono, appunto, selvatici. Quindi è buona regola non tentare di avvicinarli con del cibo, perché potrebbe essere pericoloso per voi e per l’animale.

    1. ATTENTI AL FUOCO!

Un bosco in fiamme è una calamita che non vorremmo mai vedere, quindi tenete sempre a mente che anche un gesto banale può provocare un incendio. Non accendete fuochi di nessun tipo in zone non autorizzate, e in quelle autorizzate state bene attenti che il venti non trasporti pezzi di brace ed assicuratevi sempre di spegnere adeguamente il fuoco.
Non gettate i mozziconi accesi in prati e boschi. Se notate un principio di incendio allontanatevi e chiamate immediatamente i vigili dei fuoco.

    1. NON AVVENTURATEVI DA SOLI IN LUOGHI CHE NON CONOSCETE

Se state camminando in montagna rimanete sempre sul sentiero segnalato, non allontanatevi da soli soprattutto se siete in una zona che non conoscete, e nel caso informate sempre chi è con voi dicendogli dove state andando. Non intraprendere percorsi senza conoscere la difficoltà, la lunghezza e l’itinerario. In montagna, se fate i trekking, è buona regola essere sempre almeno in due ed avere con sé un dispositivo per le emergenze.

    1. PORTATEVI SEMPRE L’ABBIGLIAMENTO ED ATTREZZATURA ADEGUATI

E’ buona regola indossare sempre abbigliamento e scarpe adeguate in base all’attività che volete fare ed al luogo in cui svolgete il trekking. Lasciando da parte le attività impegnative, come l’arrampicata, per cui serve un’attrezzatura specifica, se vi piace fare trekking nei boschi e fare passeggiate in montagna ricordatevi sempre di indossare scarponi o scarpe da trekking che non ti facciano scivolare e proteggere le vostre caviglie.

Se avete deciso di intraprendete una camminata stando all’aperto per almeno mezza giornata portate con voi uno zaino con lo stretto necessario (borraccia, coltellino, pranzo al sacco, cartina e telefono) e sempre una giacca a vento o una k-way in caso di piogge improvvise. Prima di intraprendere attività specifiche informatevi bene su quale sia il materiale necessario.

Alcuni articoli validi per la primavera:

BAMBINI IN MONTAGNAAUTUNNOANIMALI DI MONTAGNA

49 Condivisioni