Tutti i benefici del trekking

È risaputo, ormai, che il nostro corpo per mantenersi in salute, oltre che di una dieta sana, ha bisogno di una notevole quantità di esercizio fisico. Il trekking rappresenta un’ottima opportunità sia praticare sport respirando aria pura, sia di stare contatto con la natura. Alcuni studi dimostrano, infatti, che al contrario delle palestre in cui si respira aria viziata, l’aria di montagna è in grado di rilassarci grazie al silenzio, alla tranquillità e alla lontananza dal ritmo frenetico della città. In questa lista vedremo tutti i benefici del trekking.

E’ un efficace antistress Camminare in montagna è un ottimo modo per entrare in armonia con se stessi e con il mondo esterno. Quando facciamo trekking, infatti, ci lasciamo travolgere da tutto ciò che ci circonda: odori e suoni della montagna producono i cosiddetti ormoni del benessere, come l’endorfina; inoltre se praticato in compagnia, questo sport, permette di condividere emozioni e difficoltà derivate dal sentiero.

LEGGI ANCHE:
Guida al trekking: Consigli sull’acquisto dello zaino
Guida al trekking: i consigli per cominciare a camminare in montagna
Trekking in montagna: i nostri consigli sulle migliori app

Aiuta a prevenire malattie cardiovascolari Fare trekking in maniera regolare permette di allargare i vasi sanguigni e di rafforzare il cuore, evitando così malattie cardiovascolari come, ad esempio, l’infarto. Il cuore si abitua, pian piano, ad uno sforzo, non duro, ma prolungato che permette alle sue pareti di ingrandirsi e rinforzarsi. Questo fa sì che il muscolo cardiaco faccia meno fatica a pompare il sangue e diminuisca la velocità ed il numero di battiti necessari per apportare tutto l’ossigeno di cui il nostro corpo ha bisogno.

E’ gratuito
Praticare questo tipo di attività fisica in montagna è gratuito, o quasi.  Dobbiamo solo comprare l’attrezzatura giusta: una tuta e delle scarpe comode. Per il resto, basta solo avere una grande forza di volontà poiché le prime volte saranno tutt’altro che semplici! È opportuno ricordare che viviamo in Italia, paese dove sono presenti molte montagne e dove la natura presenta zone bellissime e panorami mozzafiato.  Perché non usufruirne?

Migliora la respirazione
benefici del trekking riguardano anche l’apparato respiratorio: i muscoli della cassa toracica si rinforzano, permettendo ai polmoni di ampliarsi e contenere più ossigeno. Questa attività permette di “prendersela con calma”: non sono contemplati scatti di velocità ed i movimenti sono lenti ed accurati.


Permette di osservare la natura
Il trekking permette, a chi lo pratica, di poter cogliere i particolari e le sfumature della natura. Quotidianamente non facciamo caso alle cose che ci circondano perché siamo sempre di fretta, immersi nel caos e nello smog cittadino. Quando andiamo in montagna, invece, entriamo in un mondo totalmente rilassante e questo permette di notare tutto quello che abbiamo di fronte: un fiore, una foglia dalla fora particolare, un venticello leggero che ci scompiglia i capelli. Facciamo caso a tutto: sia quello che accade in noi, sia quello che accade all’esterno; ci sentiamo a nostro agio ed, inoltre, è opportuno ricordare che la montagna è un antidepressivo naturale che possiamo prendere tutte le volte che vogliamo!

Fonte: sportpower.liquida.it | Autore: Melania Aio

947 Condivisioni