Percorso Geologico Pedologico di Cimalegna

Tracciato a quasi 3000 metri di quota sul pianoro glaciale di Cimalegna, è ideale per descrivere la storia geologica delle Alpi nord-occidentali. Il percorso inizia dal Passo Salati, tra la Valsesia e la valdostana Valle di Gressoney. Ambiente di alta montagna con protagonista il Monte Rosa e i suoi ghiacciai in regresso, testimoni dei mutamenti climatici. Si sale al Passo Salati in funivia da Alagna, superando di botto 2000 metri di dislivello (è un fattore da considerare). Rientro ad Alagna all’insegna della varietà: Passo Zube, Vallone di Foric, Pianalunga, funivia per Alagna.

Gruppo Montuoso:  Monte Rosa (Italia)
Valle: Alta Valsesia – Val Grande

DIFFICOLTÀ

E

Itinerario Escursionistico

Itinerario che si svolge su terreni di ogni genere, oppure su evidenti tracce su terreno vario (pascoli, pietraie, detriti), di solito con segnalazioni. Possono esservi brevi tratti pianeggianti o lievemente inclinati di neve residua dove, in caso di caduta, la scivolata si arresta in breve spazio e senza pericoli. Si sviluppa a volte su terreni aperti, senza sentieri ma non problematici, sempre con segnalazioni adeguate.
Può avere singoli passaggi, o tratti brevi su roccia, non esposti, non faticosi ne impegnativi, grazie alla presenza di attrezzature (cavi, scalette, pioli) che però non richiedono l’uso di equipaggiamento specifico (imbragatura, ecc).
Richiede un certo senso d’orientamento, una certa conoscenza ed e esperienza di ambiente alpino, allenamento alla camminata, calzature ed equipaggiamento adeguati.

ALTRE INFORMAZIONI

Località di partenza: Passo Salati (2936 m) da raggiungere con funivia da Alagna
Quota massima: 3.024 mt
Dislivello di salita: 600 mt
Tempo di salita: 1 ora e 30 minuti o 6 h con il percorso di ritorno
Segnaletica: buona
Periodo consigliato: da Giugno ad Settembre
Particolarità: naturalistiche-paesaggistiche

COME SI RAGGIUNGE

ITINERARIO ANDATA

Dal Passo dei Salati si seguono i segnavia del percorso geologico- pedologico di Cimalegna. Si scende sull’altipiano all’Istituto scientifico Angelo Mosso, presso il Lago Bowditch, proseguendo poi verso i vicini rifugi Guglielmina e Città di Vigevano. In direzione Est si risale al Col d’Olen (2.881 m) e quindi al Corno del Camoscio (3.024 m), punto più elevato con panorama a 360° sul versante meridionale del Monte Rosa, sulla Valsesia e sulla Valle di Gressoney. Col ritorno al Passo dei Salati si chiude il percorso pedologico e inizia la lunga discesa ad Alagna. Primo tratto con “sconfinamento” in Valle di Gressoney. Si scende a sud-ovest lungo la pista verso la conca del Gabiet, in ambiente spoglio lungo il percorso del Tour del Monte Rosa (TMR). Giunti sul pianoro a quota 2500 metri si interrompe la discesa e ci si dirige a sinistra sul sentiero* pe il Passo Zube. Superati una valletta e il successivo ripiano si risale il ripido canale che adduce alla spianata del Passo Zube (2875 m, 1,5 h dal Passo Salati).

SCARICA IL DEPLIANT SUL PERCORSO GEOLOGICO DI CIMALEGNA

ITINERARIO RITORNO
In Valsesia,apprezzando la differenza fra l’ambiente alterato delle aree sciistiche e l’integro paesaggio alpestre del Vallon d Otro. Il sentiero 3B si snoda fra vallette erbose fino all’Alpe Zube (2500 m), dove un ometto in pietra indirizza a sinistra ad aggirare una balza rocciosa ed attraversare i ripidi pendii erbosi per il Passo Foric (2400 m), aperto fra il Vallone d’Otro e il Vallone d’Olen. Si scende in ambiente più severo, ravvivato dal Monte Rosa riapparso all’orizzonte. Dopo un traverso su di pendii il sentiero 5b si congiunge al sentiero 5 proveniente dal Passo dei Salati scende direttamente all’Alpe Pianalunga, stazione intermedia della funivia che riporta ad Alagna. Interessante alternativa per puristi: scendere per intero il Vallone d’Otro, storica enclave di pascolo Walser con i suoi villaggi ben conservati (eventuale pernottamento in Frazione Follu, al Rifugio Zar Senni).

Fonte: areeprotettevallesesia.it

MONTE ROSAALTA VALSESIAALTA VALSESIA
10 Condivisioni