Rifugio Giovanni Bertacchi

Sorge in posizione panoramica presso il lago d’Emet, in alta Val San Giacomo, a quota 2175 s.l.m. È dedicato al poeta della Valchiavenna, Giovanni Bertacchi. L’accesso può avvenire partendo dal lago di Montespluga e contornando il Piz Spadolazzo.

Gruppo Montuoso: Valchiavenna (Italia)
Valle: Val San Giacomo – Val di Lei



DIFFICOLTÀ

E

Itinerario Escursionistico
Itinerario che si svolge su terreni di ogni genere, oppure su evidenti tracce su terreno vario (pascoli, pietraie, detriti), di solito con segnalazioni. Possono esservi brevi tratti pianeggianti o lievemente inclinati di neve residua dove, in caso di caduta, la scivolata si arresta in breve spazio e senza pericoli. Si sviluppa a volte su terreni aperti, senza sentieri ma non problematici, sempre con segnalazioni adeguate. Può avere singoli passaggi, o tratti brevi su roccia, non esposti, non faticosi ne impegnativi, grazie alla presenza di attrezzature (cavi, scalette, pioli) che però non richiedono l’uso di equipaggiamento specifico (imbragatura, ecc). Richiede un certo senso d’orientamento, una certa conoscenza ed e esperienza di ambiente alpino, allenamento alla camminata, calzature ed equipaggiamento adeguati.

ALTRE INFORMAZIONI
Località di partenza: Lago di Montespluga
Quota di partenza:  1920 m  |  Dislivello: 225 m  |  Tempo di percorrenza: 1 ora e 15 minuti
Periodo di Apertura: dal metà Giugno al fine Settembre (Eventuali aperture parziali in periodi diversi sono da concordare con il gestore)
Posti letto: 24 posti (3 posti nel periodo invernale)
Gestione:  Gianera Daniele
Tel. +39 334 7769683
Email: rifugiobertacchi@caivallespluga.it

COME SI RAGGIUNGE


Il rifugio Bertacchi si trova sul versante orientale dell’alta Val S. Giacomo (Valle Spluga). Può essere raggiunto attraverso due sentieri, entrambi assai panoramici e praticabili da tutti: dal lago di Montespluga, in località Suretta (m.1920), lungo un sentiero con dolce salita, quasi impercettibile, in un’ora e 15 minuti; oppure da Macolini (m.1650), frazione di Madesimo (m.1560), raggiungibile per strada carrozzabile, dove si lascia l’auto per proseguire a piedi per circa un’ora e 30 minuti. Inizialmente si imbocca un’ampia mulattiera che lascia ben presto posto ad un sentiero che, attraverso una serie di tornanti, guadagna rapidamente quota. Lungo il cammino si attraversa il torrente che si origina dal Lago d’Emet, dando vita anche a fresche cascatelle. In pochi minuti si arriva al rifugio, adagiato su un colle che si affaccia sul Lago d’Emet. Il rifugio è dedicato al grande poeta della Valchiavenna, Giovanni Bertacchi. Nei pressi del rifugio sono presenti palestre di arrampicata ed è inoltre possibile prender parte a corsi di avvicinamento alla montagna e a corsi di arte nell’ambiente. Per prenotazioni o iscrizioni a varie attività che vengono organizzate telefonare al rifugio o contattare lo stesso.
Fonte: waltellina.com  |   Autore: R. Moiola SEI PRONTO? SCARICA LA TRACCIA .GPX

ESCURSIONI
Passo Niemet | Lago Ghiacciato | Baita del Capriolo | Rifugio Chiavenna

ALPINISMO
Pizzo Spadolazzo | Bivacco Suretta | Pizzo d’Emet | Pizzo Mater

VEDI TUTTI I RIFUGI DELLA VALCHIAVENNA »

LAGO EMETPIZZO MATER

6 Condivisioni