Vipera Aspis tra leggenda e realtà: le vipere volanti | www.montagnenostre.net

Tra le storie più bizzarre e diffuse vi è quella del LANCIO DI VIPERE da elicotteri o piccoli aerei. Più volte mi è capitato di ascoltare racconti di persone convinte: per motivi di ripopolamento la Guardia Forestale, le Associazioni Ambientaliste, il WWF o personaggi misteriosi, svolgerebbero periodicamente delle immissioni di vipere in questa o quella zona. I rettili verrebbero messi in appositi sacchetti o contenitori con apertura automatica al contatto con il suolo. Il lancio avverrebbe dall’elicottero. I racconti più audaci parlano anche del ritrovamento di contenitori rimasti chiusi e contenenti centinaia di vipere morte. Una variante, di questa che a tutti gli effetti è diventata ormai una leggenda metropolitana conosciuta in quasi tutta Italia, da la responsabilità dei lanci alle case farmaceutiche. Il loro scopo sarebbe quello di prelevare il veleno a fini medicinali. E’ inconcepibile da un punto di vista scientifico un ripopolamento effettuato in tale modo. I serpenti non sono animali di gomma e l’impatto con il suolo risulterebbe fatale per molti. Anche da un punto di vista realizzativo si tratterebbe di un metodo piuttosto insensato per costi e modalità, inoltre non è mai emersa alcuna prova obiettiva di nessun lancio di rettili. Trattasi di una diceria FALSA, la classica bufala.

Fonte: lindifferenziato.com